Bonus mobili giovani coppie 2017

Bonus mobile giovani coppie cos’è e come funziona?

 

Il bonus mobili giovani coppie prevede la possibilità per i giovani under 35 che convivono da almeno 3 anni, di fruire di uno sconto IRPEF pari al 50% sulle spese di acquisto di nuovi mobili, per arredare la prima casa di proprietà.

L’agevolazione può essere fruita anche in mancanza di interventi di recupero del patrimonio edilizio ma anche solo per l’acquisto di un nuovo immobile da destinare a prima casa.

Come funziona il nuovo bonus mobili? Le giovani coppie under 35 che acquistano un nuovo immobile come prima casa, possono fruire della detrazione del 50% sulle spese di acquisto di mobili ma non di elettrodomestici.

Bonus mobili giovani coppie, chi può usufruirne?

Ecco i requisiti e le condizioni del Bonus:

  1. Almeno 1 componente del nucleo, non deve avere più di 35 anni;
  2. La giovane coppia deve essere composta da: coniugi o conviventi;
  3. la giovane coppia deve risultare l’acquirente di un nuovo immobile come prima casa tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2016. Tale termine, dovrebbe essere esteso fino al 31 dicembre 2017.
  4. La detrazione spettante è pari al 50% sulle spese di acquisto di mobili per un limite massimo di 16.000 euro. Tale detrazione, non è cumulabile con il bonus mobili ordinario ed il bonus elettrodomestici.
  5. Il nucleo deve essere costituito da almeno 3 anni prima della fruizione dell’agevolazione; Per le coppie sposate, il periodo di 3 anni deve essere calcolato dalla data del matrimonio, per chi convive  i 3 anni vanno determinati sulla base della residenza anagrafica, ovvero, dal giorno del cambio della residenza

In altre parole, per fruire del bonus mobili giovani coppie 2017, la coppia deve dimostrare di convivere nella stessa casa già da 3 anni, almeno uno dei due deve avere meno di 35 anni, e deve aver acquistato nel corso del 2016 o 2017 un nuovo immobile come prima casa di proprietà.

 

Per quali mobili spetta il bonus mobili?

La detrazione 50% è prevista per: Letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di acquisto.

Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili, sono agevolabili le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati, purché pagate con mezzi di pagamento tracciabili e ammessi dalla legge, come ad esempio il bonifico, carte di credito o di debito.

Detrazione spese fino a 16 mila euro

L’importo massimo di spesa detraibile è pari a 16.000 euro IVA compresa, suddivise in 10 quote annuali di pari importo.

Modalità di Pagamento e iter da seguire: Le coppie possono beneficiare del bonus effettuando l’acquisto attraverso un bonifico bancario o postale indicando nella causale:

  • codice fiscale di chi beneficia della detrazione
  • numero partita IVA o codice fiscale del venditore.

Il pagamento inoltre può essere eseguito anche tramite carta di credito o debito, e tramite finanziamento (la finanziaria deve effettuare il pagamento dei mobili con bonifico e indicando nella causale del versamento gli estremi della norma agevolativa).

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *