Bonus casa 2018 e sismabonus nella dichiarazione dei redditi

bonus per la casa per i lavori di ristrutturazione edilizia vengono confermati e potenziati dalla prossima Legge di Bilancio.

Le modifiche dovrebbero riguardare tutti i crediti di imposta che già esistono:

  1. ristrutturazioni semplici al 50%
  2. risparmio energetico al 65%
  3. sismabonus, con punte di agevolazione all’85%

Le agevolazioni coinvolte con il Bonus casa 2018

  • Detrazione del 50% per ristrutturazione edilizia fino ad un tetto complessivo di 96mila euro di spesa (sia per le singole abitazioni sia i lavori in condominio, manutenzione ordinaria compresa)
  • Detrazione del 65% per interventi di efficienza energetica: la proposta è quella di prorogarla per altri 5 anni.
  • Detrazione del 50% sull’Iva pagata per acquisti dal costruttore di case in classe A o B
  • Cedolare secca al 10% sugli affitti a canone concordato.

Novità Sismabonus

La nuova agevolazione fiscale può essere richiesta per gli interventi iniziati a partire dal 1° gennaio 2017 fino a al 31 dicembre 2021.

La quota di detrazione è variabile in funzione dell’efficacia dell’intervento e della tipologia di immobile e comprende anche la detraibilità della diagnosi sismica dell’edificio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *